Contatti Istituto A.T.Beck Roma

Psicoterapie basate sulla Mindfulness

Negli ultimi anni, è stata osservata un’esplosione di trattamenti cognitivo-comportamentali interamente basati su Mindfulness (MBSR, MBCT) o in cui Mindfulness rappresenta una componente sostanziale (DBT, ACT, CFT).

Gli approcci principali, tutti validati empiricamente sono (Germer, 2005):

  • Dialectical Behavior Therapy (DBT, terapia dialettica comportamentale; Linehan, 1993a, 1993b), che è diventata il trattamento d’elezione per il disturbo borderline di personalità. Nella DBT, le abilità apprese tramite Mindfulness rappresentano la base del successo in tre aree fondamentali, frequentemente compromesse nelle personalità borderline: efficacia interpersonale, regolazione degli affetti e tolleranza allo stress.
  • Mindfulness Based Cognitive Therapy for Depression (terapia cognitiva basata su Mindfulness per il trattamento della depressione; Segal, Williams, Teasdale, 2002). La MBCT per la depressione si differenzia dal tradizionale approccio cognitivo-comportamentale alla depressione in quanto si occupa del modo di pensare piuttosto che del contenuto del pensiero. L’approccio consiste in una modificazione del protocollo MBSR (ad esempio, non si ricorre allo yoga) finalizzata a cambiare l’atteggiamento di base nei confronti del flusso di pensieri, indipendentemente da quanto viene pensato. In altre parole, il nucleo della MBCT consiste nell’imparare che "i pensieri non sono fatti” e che possiamo permetterci di lasciarli andare e venire, piuttosto che metterli in discussione e cercare di eliminarli, come nella terapia cognitivo-comportamentale classica.
  • Acceptance and Commitment Therapy (ACT, terapia di accettazione e impegno; Hayes, Strosahl, Houts, 2005). Per comunicare il concetto alla base dell’ACT, immaginate un pesce catturato in una rete, che più si agita e più resta impigliato. A volte, le persone si comportano proprio così di fronte a problemi non risolvibili, con il risultato di peggiorare ulteriormente la loro situazione. 
    L’ACT sottolinea l’importanza di apprendere la differenziazione tra le aree in cui è possibile esercitare un controllo e quelle in cui è controproducente persino provarci. Generalmente, possiamo controllare in modo efficace il nostro comportamento, ma non la nostra esperienza. La pratica di Mindfulness può aiutare a sviluppare il giusto atteggiamento di accettazione, nelle situazioni non modificabili.
  • Compassion focused therapy (CFT, Paul Gilbert, 2005). Secondo la CFT,  i disturbi psicologici derivano da elevati livelli di autocritica e vergogna da cui sono afflitti alcuni pazienti, acquisiti durante l'infanzia a seguito di esperienze di accudimento negligenti o trascuranti. L’obiettivo principale della Compassion focused therapy è quindi il ripristino di un atteggiamento compassionevole nei confronti di se stessi e delle proprie fragilità.

 

Per approfondire segui i link alle pagine specifiche di ciascun approccio.