Schizofrenia

Il disturbo o i disturbi etichettati come ’schizofrenia’ hanno storicamente posto molte domande e lanciato numerose sfide.
E possibile dare un senso alle varie, spesso fantastiche, convinzioni dei pazienti?
Esiste qualche principio da applicare a tutti i pazienti? È possibile trattarli con la psicoterapia?
Qual è la relazione tra le scoperte organiche e il quadro clinico?
Il testo, da considerare lo studio più completo sul modello cognitivo della schizofrenia e sul suo trattamento, cerca di rispondere a queste domande, nella convinzione che la discussione diretta dei deliri e delle allucinazioni non porti a un peggioramento dei sintomi ma, al contrario, possa dare ai pazienti un senso di sollievo nel constatare che qualcuno li ascolta e cerca di dare un significato alle loro esperienze confuse e angoscianti. Il libro riassume lo stato attuale di conoscenza sulla schizofrenia, passando in rassegna i dati disponibili sul trattamento ed esaminando la complessa neurobiologia del disturbo. Scava poi nelle origini, nello sviluppo e nel mantenimento delle quattro aree sintomatologiche principali: deliri, allucinazioni, sintomi negativi e disturbo formale del pensiero. Di estremo interesse per i professionisti del settore grazie a un approfondito aggiornamento delle rassegne e alla maturità della riflessione, questo studio si rivolge anche ai non addetti ai lavori, per l’ampiezza degli argomenti trattati e per l’accessibilità del linguaggio.