Narcisismo e cicli interpersonali quarta parte

Narcisismo e cicli interpersonali quarta parte

Narcisismo e cicli interpersonali

Photo by Polina Tankilevitch on Pexels

Restando sempre immersi nella vita dei narcisisti abbiamo visto come oltre alla competizione troviamo cicli interpersonali disfunzionali basati sull’attaccamento.

Immagina di aver bisogno di cure, ma non ne sei propriamente consapevole. Rabbiosamente richiedi che ti venga data attenzione, ma a questo punto l’altro si difende o ti attacca rabbiosamente e sicuramente non ti darà le cure tanto desiderate. A questo punto non puoi far altro che sentirti trascurato incolpando l’altro.

La rabbia cresce, secondo dopo secondo. Le accuse diventano incalzanti. Ormai l’altro è completamente indisponibile e il tuo bisogno di attenzioni diventa sempre più rabbioso.

La protesta è in ogni sguardo, parola, movimento del tuo corpo. È una spirale. Ti smorza il fiato.

Siamo arrivati alla fine del nostro album di fotografie e la richiesta di attenzioni la fa da padrona.

Sia tu che l’altro avete bisogno di cura, vicinanza. Inizia la competizione per chi merita per primo di assumere quel ruolo. Un testa a testa degno della finale di Formula 1. Solo che non siamo in Bahrain e il circuito non è quello di Manama, ma quello delle relazioni interpersonali. Tutto si complica, non basta tenere stretto il volante, il senso di stabilità è precario. La sabbia soffiata dal vento sulla pista rende la visuale distorta. Allora inizi a percepire le richieste dell’altro come coercitive, obbliganti. Tutto condito da rabbia e disprezzo. A questo punto l’insoddisfazione reciproca è inevitabile.

Diventare denigratori è un passaggio obbligato. L’album è finito.

Le conclusioni nella prossima news.

Vuoi approfondire il tema del narcisismo? Scarica gratuitamente il nostro opuscolo cliccando sul seguente link https://www.istitutobeck.com/opuscoli/opuscolo-il-narcisismo

 

Riferimenti

 

 

Autore/i dell’articolo

Dott.ssa Mariangela Ferrone - Psicologa - Psicoterapeuta - Istituto Beck
Psicologa, Psicoterapeuta cognitivo-comportamentale, Psicoterapeuta TMI (terapia metacognitiva interpersonale) livello EXPERT. Per molti anni è stata Coordinatrice del Centro di Psichiatria Perinatale e Riproduttiva, del Servizio di Psicoterapia e Counseling Universitario presso la UOC di Psichiatria – Azienda Ospedaliera Sant’Andrea di Roma. Attualmente è docente per l’insegnamento di “Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione” nel corso di laurea in Scienze Infermieristiche, sede Sant’Andrea presso la Facoltà di Medicina e Psicologia – Sapienza Università di Roma, nonché docente interno e supervisore clinico dell’Istituto A.T. Beck per le sedi di Roma e Caserta. Socio Aderente della SITCC (Società Italiana di Psicoterapia Comportamentale e Cognitiva).

Se hai bisogno di aiuto o semplicemente vuoi contattare l’Istituto A.T. Beck per qualsiasi informazione,
compila il modulo nella pagina contatti.

Torna su
Cerca