Il nemico dietro l’angolo: le nuove sostanze psicoattive

Il nemico dietro l’angolo: le nuove sostanze psicoattive

nuove sostanze psicoattive

Photo by Castorly Stock on Pexels

Il nemico dietro l’angolo: le nuove sostanze psicoattive, ampiamente diffuse e altamente pericolose

Le cosiddette nuove sostanze psicoattive (NPS) hanno effetti analoghi a quelli degli stupefacenti noti, tuttavia risultano essere più potenti e facili da reperire poiché a volte vendute on line come prodotti di uso comune.

Cosa sono le NPS

Per NPS si intende un gruppo eterogeneo di molecole solitamente di tipo sintetico, che si comportano come le più conosciute sostanze psicoattive (cannabis, ecstasy, LSD).

La legge prevede che tutte le molecole ad azione psicoattiva siano classificate in 5 tabelle. Purtroppo le NPS sono differenti  dalle molecole già note, dal momento in cui hanno subito modificazioni di tipo chimico. Secondo la legge tali sostanze non possono essere considerate illegali finchè la loro struttura non viene analizzata nel dettaglio, solo a questo punto è possibile l’inclusione nelle tabelle delle Convenzioni internazionali e delle leggi nazionali sugli stupefacenti.

Tipologie di NPS ed effetti tossicologici

Per quanto riguarda gli effetti sull’organismo, le NPS risultano essere altamente dannose poiché il loro modo di agire produce conseguenze inaspettate. In Italia le nuove sostanze stupefacenti più utilizzate sono i cannabinoidi sintetici, i catinoni sintetici ma anche gli oppioidi sintetici, le fenetilammine, gli analoghi della ketamina, le piperazine e le triptamine.

Nell’anno 2021, delle 880 NPS monitorate dall’Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze, oltre 220 erano risultate essere cannabinoidi sintetici. Nel 2020, il 65% del materiale sequestrato (3,3 tonnellate) era composto da polveri di catinone.

I cannabinoidi sintetici sono una classe di sostanze che agisce in maniera simile al tetraidrocannabinolo (THC), il quale è responsabile degli effetti psicotropi della cannabis. La tossicità dei cannabinoidi di tipo sintetico può risultare così severa da provocare la morte. Gli stessi effetti psichiatrici possono essere molto gravi, tra essi, allucinazioni e deliri.

I catinoni sintetici hanno effetti analoghi a quelli delle anfetamine, la cocaina e l’ ecstasy (MDMA). Alcuni catinoni sintetici possono generare nel cervello conseguenze almeno 10 volte più potenti di quelle indotte dalla cocaina (ipertermia, aritmie cardiache, insonnia). Inoltre essi posso causare paranoia, allucinazioni, aumento del desiderio sessuale, attacchi di panico, agitazione psicomotoria, comportamenti aggressivi.

Come combattere il fenomeno e proteggere la salute pubblica?

Da anni gli stati europei sono uniti nella lotta alle NPS grazie ad organi istituzionali come l’EMCDDA. L’Europa ha dato vita ad un sistema di allarme rapido (EU Early Warning System) che ha il compito di rilevare, valutare e intervenire in maniera tempestiva per evitare gli effetti deleteri delle NPS.

Riferimenti

  • Gannon BM, Baumann MH, Walther D, Jimenez-Morigosa C, Sulima A, Rice KC, Collins GT. The abuse-related effects of pyrrolidine-containing cathinones are related to their potency and selectivity to inhibit the dopamine transporter. Neuropsychopharmacology. 2018 Nov;43(12):2399-2407. doi: 10.1038/s41386-018-0209-3. Epub 2018 Sep 10. PMID: 30305739; PMCID: PMC6180085.
  • https://www.sifweb.org/sif-magazine/articolo/nuove-sostanze-psicoattive-quali-sono-e-quanto-sono-pericolose-2023-04-13

Autore/i dell’articolo

Dott.ssa Laura Pascucci
Psicologa, psicoterapeuta, ha maturato esperienza clinica all’interno dei servizi afferenti alla struttura operativa Dipartimento di Salute Mentale della ASL RM/E acquisendo competenza nel trattamento dei disturbi d’ansia, depressione, disturbo ossessivo-compulsivo, disturbi di personalità, disturbo bipolare, schizofrenia, disturbo post-traumatico da stress. Collabora come libero professionista all’interno dell’istituto Beck e svolge attività di volontariato per l’associazione Onlus “Il Vaso di Pandora” dedicata alle vittime di eventi traumatici.

Se hai bisogno di aiuto o semplicemente vuoi contattare l’Istituto A.T. Beck per qualsiasi informazione,
compila il modulo nella pagina contatti.

Torna su
Cerca