Superhero Therapy

Superhero Therapy

Superhero Therapy

Photo by yangjunjun2 on Pexels

La superhero therapy è stata sviluppata dalla psicologa clinica Janina Scarlet, ed è una terapia innovativa che integra, tecniche dell’Acceptance and Commitment Therapy (ACT) e della Compassion Focused Therapy (CFT), a concetti della cultura popolare riguardanti i supereroi.

Questo approccio utilizza storie di supereroi, film, fumetti e altri media popolari come metafore per esplorare l’emotività, le relazioni e aspetti psicologici, in modo creativo e coinvolgente.

La dottoressa Scarlet a pochi anni di vita aveva subito le radiazioni del devastante disastro di Chernobyl e questo aveva portato, nel corso della sua crescita, delle conseguenze psicologiche, fisiche con dolori molto intensi che l’avevano isolata socialmente. Inoltre, questa terribile esperienza, con tutte le sue conseguenze, aveva creato in lei un forte senso di disagio e di impotenza rispetto quello che era successo.

Un giorno, nel periodo adolescenziale, mentre stava vedendo per la prima volta il film “X Man”, arrivò l’illuminazione, che la portò poi molti anni dopo, a definire la superhero therapy. In quel periodo, oltre alle conseguenze dell’evento che aveva subito da piccola, stava subendo del bullismo a scuola e proprio la visione di questo film fantastico, la spinse ad attuare i primi cambiamenti, dentro di lei, rispetto alle proprie difficoltà personali.  Con il passare del tempo si appassionò sempre di più al fantastico mondo dei supereroi, riconoscendo nelle varie storie fantastiche un elemento comune nei vari personaggi eroici, cioè la loro trasformazione in eroi, avveniva sempre dopo esperienze di vita molto dolorose, da qui il concetto base della superhero therapy.

Nel tempo la Scarlet studio per diventare psicologa e divenne ricercatrice della New York University, dove iniziò a utilizzare questa tecnica con supereroi e storie di supereroi come metafore e strumenti terapeutici per aiutare le persone in difficoltà, per esplorare e affrontare i loro problemi emotivi in modo coinvolgente e motivante. Fu subito evidente come le persone riuscivano meglio attraverso questa modalità a riconoscere ed esprimere con più facilità le proprie emozioni e vissuti dolorosi, affrontando meglio le varie sfide nella quotidianità.

La superhero therapy può essere utile per persone di tutte le età che sono appassionate di cultura popolare e supereroi, e può essere particolarmente benefica per coloro che trovano difficile esprimere le proprie emozioni o affrontare problemi emotivi in modo tradizionale. È particolarmente adatta per i giovani, poiché utilizza elementi familiari e coinvolgenti rendendo la terapia più accessibile ed interessante.

La superhero therapy può essere efficace per coloro che cercano un approccio unico e creativo per affrontare problemi emotivi, migliorare l’autostima, la fiducia in sé stessi, per il benessere emotivo e psicologico generale. Infatti, la possibilità di esprimere e spostare i propri vissuti dolorosi, problematici ed emotivi su storie esterne alla persona stessa, con storie fantastiche di supereroi, fa sì che si agevoli nella persona l’esplorazione di questi, favorendo nuove risorse per l’elaborazione.

La superhero therapy può essere utilizzata per affrontare una vasta gamma di problemi, tra cui ansia, depressione, traumi, bassa autostima e altro ancora, offrendo alla persona un modo unico e motivante per affrontare i problemi e lavorare verso il cambiamento positivo. L’autrice propone una visione della vita in cui partendo dai propri dolori dobbiamo imparare ad essere forti, diventando dei Supereroi che affrontano le varie vicissitudini della vita quotidiana con i Superpoteri.

In conclusione, la pratica clinica e le pubblicazioni della dottoressa Scarlet hanno permesso la diffusione della superhero therapy e affermato il suo valore come strumento efficace per aiutare le persone a superare le sfide della vita quotidiana.

La superhero therapy continua a svilupparsi e ad essere adottata da molti professionisti della salute mentale che riconoscono i benefici di utilizzare la cultura popolare e i supereroi come risorse terapeutiche.

 

Riferimenti

Autore/i dell’articolo

Se hai bisogno di aiuto o semplicemente vuoi contattare l’Istituto A.T. Beck per qualsiasi informazione,
compila il modulo nella pagina contatti.

Torna su
Cerca