Trauma complesso e Yoga: il corpo come risorsa nel percorso di cura

Trauma complesso e Yoga: il corpo come risorsa nel percorso di cura

Trauma complesso e Yoga

Photo by cottonbro studio on Pexels

Lo Yoga per il trauma complesso

Il C-PTSD (Complex Post-Traumatic Stress Disorder) fa riferimento a una più ricca costellazione di sintomi rispetto a quelli che caratterizzano il PTSD (Post-Traumatic Stress Disorder) e viene spesso presentato da quei sopravvissuti con una storia di vita costellata da più eventi traumatici che si sono verificati durante l’infanzia e nel contesto di crescita, soprattutto nell’ambito delle relazioni interpersonali. Il trauma complesso è associato a ferite presenti nel corpo e nella mente, e altera in maniera marcata la qualità della vita.

Lo Yoga, che agisce sul corpo e sulla mente, si è rivelato particolarmente utile per trattare alcuni sintomi post-traumatici mediante il lavoro puramente corporeo: attraverso esercizi di respirazione,  specifiche posizioni e forme, meditazioni e Mindfulness (Emmons et al., 2021). Lo Yoga rappresenta un valido intervento da integrare con le altre tecniche di psicoterapia, in quanto consente di arrivare dove si fermano le parole e facilita la stabilizzazione dei sintomi. Praticare Yoga, infatti, aiuta i sopravvissuti a tollerare le esperienze fisiche ed emotive soverchianti, ad aumentare la consapevolezza quando insorgono i sintomi dissociativi e a ripristinare senso di sicurezza quando si scatenano la paura e il senso d’impotenza.

Dati di efficacia

La meta-analisi di Gaffney e collaboratori (2023) ha mostrato quali sono i fattori che rendono lo Yoga un valido intervento per facilitare la guarigione delle ferite legate al trauma interpersonale.

Lo Yoga si è mostrato efficace nella stabilizzazione, perché consente di fornire numerose risorse in grado si ridurre l’intensità  dei sintomi presentati, e produce miglioramenti in misure legate all’accettazione di sé. Inoltre, praticare Yoga consente lo sviluppo di maggiore equanimità, consapevolezza e interconnessione con gli altri (riducendo l’isolamento).

Riferimenti bibliografici

  • Emmons A.E.R., Chan D.V. & Burker E.J. (2021). Yoga Therapy as an Innovative Treatment for Complex Trauma. Journal of Applied Rehabilitation Counseling, 52(4).
  • Gaffney I.O., Gulden A.W., Jennings L. & Page M.L. (2023). Yoga and the Healing of Interpersonal Trauma: A Qualitative Meta-Analysis. Int J Yoga Therap, 33.

Autore/i dell’articolo

Cristina Marzano
Psicologa, Dottore di Ricerca (PhD) in Psicologia Cognitiva, Psicofisiologia e Personalità, e Psicoterapeuta cognitivo-comportamentale. E’ docente interno dell’Istituto A.T. Beck per le sedi di Roma e Caserta. Conduce gruppi di Dialectical Behavior Therapy (DBT). Le principali aree di interesse sono l’insonnia, il disturbo ossessivo-compulsivo, i disturbi associati al Trauma. E’ iscritta all’Associazione Italiana per lo Studio del Trauma e della Dissociazione (AISTED).

Se hai bisogno di aiuto o semplicemente vuoi contattare l’Istituto A.T. Beck per qualsiasi informazione,
compila il modulo nella pagina contatti.

Back To Top
Cerca