Cause della depressione

F. Kahlo, “Il cervo ferito” (1946) per cause della depressione
F. Kahlo, “Il cervo ferito” (1946)

Cause della depressione, quali sono?

La depressione è una patologia che deriva dalla combinazione di fattori che interagiscono tra loro e che varia da persona a persona. Questi fattori possono essere raggruppati in tre categorie principali: i fattori genetici, biologici e psicosociali. Si manifesta prevalentemente nelle persone di sesso femminile ed ha una forte componente ereditaria.

Fattori che, in combinazione, possono causare depressione:

  • Fattori genetici
    L’ipotesi genetica è stata da più parti sostenuta e numerosi studi provano come i familiari di primo grado di pazienti affetti da depressione maggiore hanno un maggiore rischio di sviluppare lo stesso disturbo; ovviamente è importante tenere presente che essere vulnerabili a un disturbo non vuol dire necessariamente svilupparlo.
  • Fattori biologici
    La maggior parte della comunicazione fra le cellule del sistema nervoso è opera di sostanze chimiche chiamate neurotrasmettitori. La depressione sarebbe dovuta all’insufficiente attività di alcuni sistemi di neurotrasmettitori (per esempio, quelli monoaminergici) e alla conseguente diversa funzionalità di specifiche aree cerebrali che regolano il sonno, l’appetito, il desiderio sessuale e l’umore. La depressione può essere collegata ad una ipersensibilità del Sistema Nervoso Centrale alle variazioni di estrogeni e progestinici, legate sia al ciclo mestruale che al parto.
  • Fattori psicosociali
    Gli eventi stressanti favorenti lo sviluppo della depressione vengono vissuti dal soggetto come perdite irreversibili, irreparabili e totali.

Il contenuto dei pensieri associati alla depressione, come aveva già osservato lo stesso Beck, è tipicamente caratterizzato da una visione negativa dell’individuo stesso, del suo futuro e del mondo. I temi principali sono di fallimento, incapacità e mancanza di speranza. In un appunto, datato 11 gennaio 1965, Beck ha sottolineato la presenza di tre schemi cognitivi depressogeni i cui temi principali erano: la perdita (loss), la disperazione (hopeless) e l’autocritica (self-blame). Più tardi Beck chiamerà questi temi “aspettative negative su di sé, sul mondo e sul futuro”, concetti che diverranno noti come “triade cognitiva” della depressione. La depressione può essere causata da un singolo evento o da una serie di eventi stressanti che possono indurre un senso di sconforto, come ad esempio:

  • Malattie fisiche
  • Separazioni coniugali
  • Difficoltà nei rapporti familiari
  • Gravi conflitti e/o incomprensioni con altre persone
  • Cambiamenti importanti di ruolo, di casa, di lavoro,
  • Licenziamenti
  • Fallimenti lavorativi o economici
  • Essere vittime di un reato o di un abuso anche in età infantile
  • Perdita di una persona cara
  • Rottura di matrimonio o fidanzamento
  • Problemi con la giustizia
  • Bocciature a scuola

Anche la presenza di esperienze traumatiche infantili poi può generare una sofferenza emotiva che porterà a un umore depresso, con disperazione e senso di impotenza.

Scarica i nostri opuscoli gratuiti
Opuscolo La depressione
Opuscolo La depressione
Opuscolo L’ansia e il disturbo da attacchi di panico
Opuscolo L’ansia e il disturbo da attacchi di panico