Disturbi dell’Evacuazione

Disturbi dell’Evacuazione

Disturbi dell’Evacuazione

Si parla di disturbi dell’evacuazione quando i bambini urinano o defecano in modo inappropriato. Questa famiglia di disturbi è composta da due possibili manifestazioni: l’enuresi ovvero la ripetuta emissione di urine in luoghi inappropriato e l’encopresi che, invece, consiste nella ripetuta evacuazione di feci, sempre in luoghi non appropriati allo scopo.

Solitamente questi disturbi vengono diagnosticati durante l’infanzia e si suddividono in base al periodo nel quale l’emissione avviene, per cui si farà riferimento ad una emissione notturna o diurna. Nonostante si faccia riferimento ad una età minima per la diagnosi sia dell’enuresi che dell’encopresi, il clinico si focalizzerà soprattutto sull’età di sviluppo e non su quella cronologica.

Entrambi i disturbi possono essere volontari o involontari. Nel primo caso si tratta di una manifestazione secondaria ad un normale sviluppo delle funzioni sfinterica o di minzione, nel secondo caso si tratta, invece, di una manifestazione primaria, ovvero in assenza di un regolare sviluppo che porta il bambino ad evacuare con autonomia e nei luoghi appropriati.

Anche se nella maggior parte dei casi enuresi ed encopresi si manifestano separatamente, possono anche esserci dei casi in cui compaiono simultaneamente.

Questi disturbi possono avere un impatto significativo sulla qualità della vita sia del bambino che sulla serenità del clima familiare che spesso si caratterizza, in presenza di disturbi dell’evacuazione, di momenti di scontro che lasciano spazio a sconforto, frustrazione e senso di impotenza.

Nello specifico si assiste a:

Impatto emotivo e sociale: i disturbi dell’evacuazione possono causare sentimenti come vergogna o imbarazzo che portano i bambini ad avere paura di essere scoperti dai compagni o peggio derisi. Questo può influenzare negativamente la loro socializzazione e la loro capacità di partecipare ad attività ludiche di gruppo o che includono pernottamenti fuori casa. Non sempre, però, vergogna e imbarazzo accompagnano questo tipo di disturbi; è possibile, infatti, che il bambino manifesti altri tipi di disagio emotivo legati alla rabbia, alla preoccupazione, alla paura di crescere o al controllo. Questo avviene soprattutto in presenza di encopresi quando il disturbo non è direttamente legato a fattori di stitichezza o errato toilet training quanto a specifiche dinamiche relazionali con le figure di attaccamento.

Disturbi del sonno: i bambini con disturbi dell’evacuazione, in particolare con enuresi, possono sperimentare interruzioni del sonno a causa del disagio causato dall’episodio di incontinenza durante la notte, per esempio per via dell’umidità degli indumenti. Questo può portare a una mancanza di sonno adeguato, affaticamento diurno e difficoltà a concentrarsi a scuola.

Stress familiare: l’enuresi o l’encopresi possono creare stress e tensione all’interno della famiglia. I genitori possono sentirsi frustrati nel gestire il problema e sperimentare sensi di colpa o ansia riguardo alla salute e al benessere del loro bambino.

Impatto sul rendimento scolastico: il sonno disturbato e lo stress emotivo legato all’enuresi e/o encopresi possono influenzare le prestazioni scolastiche dei bambini. Possono avere difficoltà a concentrarsi in classe e a partecipare pienamente alle attività scolastiche a causa della fatica e dell’ansia.

Affrontare i disturbi dell’evacuazione richiede un approccio comprensivo e multidisciplinare che coinvolga medici come il pediatra, il gastroenterologo pediatrico o l’urologo pediatrico e psicologi specializzati nell’età evolutiva. È importante fornire sostegno emotivo al bambino e alla sua famiglia, insieme a un trattamento mirato a gestire efficacemente il disturbo e migliorare la qualità della vita del bambino. Il trattamento può essere esclusivamente di natura psicologica ma, nella maggior parte delle volte, si avvale della presenza di specifici farmaci/integratori prescritti dallo specialista.

Bibliografia

  • American Psychiatric Association (2022). Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders (DSM-5-TR). Washington, DC: American Psychiatric Association
  • Christophersen, E.R.; Friman, P.C.(2010). Elimination Disorders in Children and Adolescents. Hogrefe Edition

Se hai bisogno di aiuto o semplicemente vuoi contattare l’Istituto A.T. Beck per qualsiasi informazione,
compila il modulo nella pagina contatti.

Torna su
Cerca