Protocollo della “Videofeedback Intervention for Positive Parenting”

Protocollo della “Videofeedback Intervention for Positive Parenting”

Il Protocollo della “Videofeedback Intervention for Positive Parenting” (VIPP) è un intervento breve a sostegno della genitorialità “sensibile”, ovvero la capacità del genitore di cogliere i segnali del proprio bambino e dare loro una risposta appropriata. L’intervento è stato messo a punto da F. Juffer, M. Bakermans-Kranenburg e M. van IJzendoorn a partire dagli anni anni ’80 (2008, 2015).

L’intervento VIPP aiuta il genitore a incrementare la propria sensibilità rispetto alle necessità e ai bisogni del bambino, favorendo interazioni armoniche ed efficaci.

Il modello di intervento è standardizzato e pone le basi su evidenze scientifiche ampiamente descritte nella letteratura di riferimento; allo stesso tempo, l’intervento è fortemente individualizzato, modellato sulle necessità specifiche di ogni relazione genitore-bambino.

Il Protocollo si articola in 7 incontri genitore-bambino, con cadenza quindicinale. Gli incontri sono condotti da un operatore specializzato, con certificazione per l’erogazione dell’intervento conseguita presso il VIPP Training and Research Center, presso il Center for Child and Family Studies dell’Università di Leiden (Olanda).

Ogni incontro ha una durata di 90 minuti, durante i quali vengono effettuate e poi condivise brevi videoregistrazioni di ordinari momenti di interazione fra i due.

Nel corso di ogni session, la visione insieme all’operatore delle videoregistrazioni effettuate permette al genitore di migliorare la propria capacità di riconoscere efficacemente i segnali del bambino, comprendere in maniera più approfondita i comportamenti messi in atto e migliorare la capacità di sintonizzarsi con questi.

Sono proposti Protocolli diversificati, con contenuti adeguati alle diverse fasce d’età:

  • Protocollo VIPP – Per bambini dai 6 mesi ai 12 mesi, con focus sulla sensibilità genitoriale.
  • Protocollo VIPP-Sensitive Discipline (disciplina sensibile) – Per bambini di età compresa dai 12 mesi ai 6 anni, con focus sulla sensibilità genitoriale, sull’utilizzo della disciplina sensibile e su tematiche educative.

Quali sono i principali obiettivi dell’Intervento VIPP?

  • La RELAZIONE: promuovere interazioni armoniche genitore-bambino
  • La COMUNICAZIONE: imparare ad osservare e cogliere i segnali del bambino per risposte pronte e adeguate
  • La DISCIPLINA: favorire l’utilizzo di strategie disciplinari efficaci e sensibili. Nel protocollo dedicato ai bambini di età compresa fra 12 mesi e 6 anni, ogni incontro rappresenta per il genitore l’opportunità di conoscere e apprendere alcune strategie educative “sensibili”, volte a promuovere il rispetto e la piena comprensione da parte del bambino di norme disciplinari e limiti, in linea con le necessità evolutive
  • La PREVENZIONE: prevenire o ridurre problematiche comportamentali nell’infanzia

Quando ricorrere a un intervento VIPP?

Numerosi studi scientifici “evidence based” hanno provato l’efficacia dell’intervento VIPP nel lavoro con famiglie in condizioni di sviluppo tipico o d’interesse clinico.

In particolare, la sua efficacia è stata dimostrata in condizioni di rischio per la genitorialità, genitorialità adottiva o affidataria, condizioni di svantaggio socio-economico, famiglie maltrattanti; e ancora con famiglie con bambini affetti da disturbo dello spettro autistico, deficit neurosensoriali, deficit intellettivi, disturbi dell’alimentazione, disturbi del ritmo sonno-veglia, difficoltà nella regolazione emotiva e nella prevenzione dei disturbi del comportamento nell’infanzia (Buisman et al., 2023; Segal et al., 2023; O’Farrelly et al., 2021, van IJzendoorn et al., 2023; Runze et al., 2022).

 

BIBLIOGRAFIA

  • Bakermans-Kranenburg, M. J., & Van IJzendoorn, M. H. (2015). The hidden efficacy of interventions: Gene x environment experiments from a differential susceptibility perspective. Annual Review of Psychology66, 381–409. doi:10.1146/annurev-psych-010814-015407
  • Buisman, R. S. M., Alyousefi-van Dijk, K., de Waal, N., Kesarlal, A. R., Verhees, M. W. F. T., van IJzendoorn, M. H., & Bakermans-Kranenburg, M. J. (2023). Fathers’ sensitive parenting enhanced by prenatal video-feedback: a randomized controlled trial using ultrasound imaging. Pediatric research93(4), 1024–1030. https://doi.org/10.1038/s41390-022-02183-9
  • Juffer, F., Bakermans-Kranenburg, M. J., & Van IJzendoorn, M. H. (Eds.) (2008). Promoting positive parenting: An attachment-based intervention. New York, NY: Taylor & Francis.
  • O’Farrelly, C., Barker, B., Watt, H., Babalis, D., Bakermans-Kranenburg, M., Byford, S., Ganguli, P., Grimås, E., Iles, J., Mattock, H., McGinley, J., Phillips, C., Ryan, R., Scott, S., Smith, J., Stein, A., Stevens, E., van IJzendoorn, M., Warwick, J., & Ramchandani, P. (2021). A video-feedback parenting intervention to prevent enduring behaviour problems in at-risk children aged 12-36 months: the Healthy Start, Happy Start RCT. Health technology assessment (Winchester, England)25(29), 1–84. https://doi.org/10.3310/hta25290
  • Runze, J., Pappa, I., Van IJzendoorn, M. H., & Bakermans-Kranenburg, M. J. (2022). Conduct Problems and Hair Cortisol Concentrations Decrease in School-Aged Children after VIPP-SD: A Randomized Controlled Trial in Two Twin Cohorts. International journal of environmental research and public health19(22), 15026. https://doi.org/10.3390/ijerph192215026
  • Segal, L., Green, J., Twizeyemariya, A., Hudry, K., Wan, M. W., Barbaro, J., Iacono, T., Varcin, K. J., Pillar, S., Cooper, M. N., Billingham, W., Upson, G., & Whitehouse, A. J. O. (2023). Estimated Therapy Costs and Downstream Cost Consequences of iBASIS-Video Interaction to Promote Positive Parenting Intervention vs Usual Care Among Children Displaying Early Behavioral Signs of Autism in Australia. JAMA network open6(4), e235847. https://doi.org/10.1001/jamanetworkopen.2023.5847
  • van IJzendoorn, M. H., Schuengel, C., Wang, Q., & Bakermans-Kranenburg, M. J. (2023). Improving parenting, child attachment, and externalizing behaviors: Meta-analysis of the first 25 randomized controlled trials on the effects of Video-feedback Intervention to promote Positive Parenting and Sensitive Discipline. Development and psychopathology35(1), 241–256. https://doi.org/10.1017/S0954579421001462

Se hai bisogno di aiuto o semplicemente vuoi contattare l’Istituto A.T. Beck per qualsiasi informazione,
compila il modulo nella pagina contatti.

Torna su
Cerca